Impianti sportivi, c’è un’offerta per la gestione del Lancellotta

Bricofer

Un esito positivo solo a metà quello del bando per l’esternalizzazione degli impianti sportivi varato dal Comune di Isernia. In ballo c’era la gestione dello stadio ‘Mario Lancellotta’ di località Le Piane e del Palazzetto dello sport ‘Liborio Fraraccio’ di via Giovanni XXIII. I termini ultimi per presentare le offerte erano stati fissati alle ore 12 del 28 febbraio. Entro tale data non sono pervenute, a Palazzo San Francesco proposte per il PalaFraraccio, ed è arrivata una sola offerta per lo stadio ‘Lancellotta’. Offerta che ora passerà alla Commissione consiliare permanente, che dovrà esaminarla dopo l’apertura della busta. Le due procedure erano state riunificate in un unico procedimento. I bandi erano rivolti sia alle società sportive, che agli enti di promozione sportiva, alle associazioni dilettantistiche e alle discipline associate.

L’intento dell’amministrazione, una volta individuato il gestore, era quello di regolare i rapporti con la società stipulando una convenzione ad hoc per l’affidamento, che durerà almeno 5 anni. Il canone annuo previsto è di 1.200 euro. L’ente aveva deciso di esternalizzare la gestione degli impianti sportivi comunali per molteplici finalità. Prima di tutto quella di consentire al Comune di aumentare i livelli di controllo sull’impiego delle strutture, responsabilizzando gestori e fruitori. Altro obiettivo, inoltre, era quello di permettere un più ampio accesso ai cittadini interessati a svolgere attività sportive e motorie, attraverso una conseguente maggiore elasticità negli orari, non dovendosi rispettare i turni di lavoro dei dipendenti pubblici.

In tal modo di auspicava un miglioramento nell’utilizzo degli impianti. Come aveva anticipato anche l’assessore comunale allo Sport, Antonella Matticoli, il Comune avrebbe in ogni caso mantenuto le tariffe per rendere le strutture accessibili a tutti. Un risultato raggiunto oggi solo in parte, data l’assenza di offerte per il palasport, che consentirà comunque a Palazzo San Francesco di sgravarsi della gestione per quel che concerne lo stadio comunale.

 

Bricofer

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli