Il trafugamento del corpo di San Timoteo raccontato in un libro

Si terrà mercoledì 25 gennaio, presso il Palazzo Vescovile di Termoli dalle 16.30, la presentazione del libro “L’Urna” di Antonietta Caruso.

Il libro racconta le travagliate vicende del trafugamento del corpo di San Timoteo che da Efeso è stato traslato a Costantinopoli e poi a Termoli, del suo nascondimento nelle mura della cripta per sette secoli e del suo ritrovamento. 

La storia raccontata non vuole aggiungere nulla a quanto già si conosce. Essa è stata tramandata dal popolo e fa parte delle tradizioni di Termoli. Il libro vuol essere  invece un contributo a favore della cultura immateriale la cui memoria rischia di scomparire nelle nuove generazioni in questo mondo caratterizzato da un globalismo che annienta ogni nostra peculiarità. Infatti nello stile letterario, nelle immagini e nella veste editoriale, dice l’autrice, il libro si rivolge soprattutto ai ragazzi, nei quali appare oggi interrotta la continuità storica con il proprio passato. La scelta del luogo per presentare il libro non è casuale, poiché è proprio nel Palazzo vescovile che è stato custodito per secoli il reliquario contenente il capo di San Timoteo. Anche la scelta della data per l’uscita del libro non è casuale: il 25 è la Conversione di S. Paolo, vigilia della festa liturgica di San Timoteo. Interverranno gli scrittori: Piko Cordis, Elvira Delmonaco Roll, Benito Giorgetta e l’autrice Antonietta Aida Caruso, con brani musicali della Subart.