Il nuovo consiglio comunale targato Francesco Roberti

Hair Fashion Studio

TERMOLI

Nella serata che ha anticipato la giornata di voto è stata espletata anche la fase di controllo dei verbali consegnati dai presidenti di seggio al primo turno, una verifica che ha lasciato tendenzialmente inalterato il dato scaturito dalle urne il 26 maggio. Uniche eccezioni, tre in tutto, sono quelle emerse dalle liste. La prima riguarda Forza Italia, e sancisce il sorpasso di Rinaldi (214 preferenze) su Enrico Miele (206). La seconda riguarda la lista “Vota per Te” a sostegno di Angelo Sbrocca. Secondo le ultime verifiche al secondo posto c’è Giovanni Di Tella con 136 voti, seguito da Salvatore Di Francia con 129. Ultimo “sorpasso”, ma su questo pare penda un errore di trascrizione, è quello che fa riferimento ai penta stellati. Al posto di Bovio, 169 voti, entrerebbe Capecce (178 preferenze). Questi ultimi dati, insieme al responso dato dalle urne al ballottaggio offre anche la possibilità di delineare la composizione del nuovo Consiglio, che con Roberti in fascia tricolore, vede 15 consiglieri.

L’attuale maggioranza ha quattro consiglieri della Lega (Michele Marone, Annibale Ciarniello, Rita Colaci e Bruno Fraraccio). Tre, invece, i consiglieri che spettano ai Popolari per l’Italia di Vincenzo Niro (Vincenzo Ferrazzano, il più votato in assoluto con 555 preferenze, Vincenzo Aufiero e Costanzo Pinti). Tre anche i consiglieri per Forza Italia (Giuseppe Mottola, Francesco Rinaldi e Enrico Miele). Due, invece, i consiglieri per Fratelli d’Italia, la lista di Giorgia Meloni, che ha ottenuto il 7,08%. In consiglio entrano Silvana Ciciola e Antonio Di Brino. Due anche per la lista Diritti e Libertà (Michele Barile e Vincenzo Sabella). Un solo consigliere, invece, per la lista Siamo Termoli nel Futuro – Roberti sindaco con Nico Balice. Con questa composizione in minoranza entrano 3 consiglieri del Partito Democratico (Angelo Sbrocca, Oscar Scurti e Manuela Vigilante) e un solo rappresentante della civica VotaXTe Andrea Casolino. Il Movimento 5 Stelle port tra le file dell’opposizione 4 consiglieri: Nick Di Michele, Daniela De Caro, Ippazio Stamerra e, come anticipato, Andrea Piero Capecce. A rappresentare la Rete per la Sinistra la sola Marcella Stumpo. Fuori dal consiglio l’ex vice sindaco Maria Chimisso (275) di Unione per Molise (4,34%) perché il partito non ha ottenuto il quoziente necessario. Qualora però Sbrocca dovesse scegliere di dimettersi da consigliere, sarebbe proprio Maricetta Chimisso a entrare al suo posto.

Hair Fashion Studio

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli