Il futuro dei giovani imprenditori: gli studenti “interrogano” Ricci

Il presidente della Provincia: “Le opportunità ci sono e vanno colte, le istituzioni hanno il compito di fermare la fuga di cervelli”

Qual è il segreto del successo e quali prospettive imprenditoriali ci sono per i ragazzi molisani? Lo abbiamo chiesto al presidente della Provincia, Alfredo Ricci.

Ci sono tante opportunità in prospettiva nelle pubbliche amministrazioni che si creeranno nei prossimi mesi e nei prossimi anni”. Con queste parole, il presidente della provincia Alfredo Ricci vuol far capire che, soprattutto dopo il blocco delle assunzioni che ha messo tutti gli enti in affanno, in particolare quelli locali, le amministrazioni sono pronte già da adesso a dare opportunità per le assunzioni con dei concorsi.

I ragazzi devono farsi trovare pronti rispetto a queste opportunità che ci saranno”. Un’affermazione che accende un barlume di speranza: gli enti credono molto nei giovani studenti e sono convinti che, con la preparazione acquisita attraverso lo studio e l’impegno, possano ottenere buoni risultati anche nelle pubbliche amministrazioni per dare un futuro speranzoso per in nostro territorio.

L’intrapresa individuale dà il senso all’intraprendenza dei giovani che possono mettere a frutto l’inventiva attraverso le nuove tecnologie per creare attività imprenditoriali”, ha proseguito Ricci. Secondo il sindaco di Venafro, infatti, le opportunità da poter cogliere e scoprire sono molteplici nel territorio. Questa possibilità può permettere ai ragazzi di non abbandonare il proprio luogo d’origine, bensì di migliorarlo sempre più. Il segmento turistico culturale, risorsa che il Molise offre, è stato sfruttato da diversi giovani che, dopo il terribile momento che abbiamo vissuto e stiamo vivendo, si sono fatti strada in quest’ambito mettendo in uso tecnologie ancora nuove per la nostra scena regionale.

La responsabilità delle istituzioni è quella di poter dare ai giovani la possibilità di scegliere di rimanere in Molise”, conclude Ricci, lanciando un messaggio ai cittadini che vogliono buttarsi in una nuova opportunità dando risalto alla regione e alle bellezze che tanto la contraddistinguono. Ciò può scaturire dal dialogo che intercorre fra istituzioni e cittadino, che però deve farsi portavoce delle proprie idee e saperle dimostrare avendo fiducia in se stesso e nelle autorità che lo governano.

A cura di Fiorella Staffieri (VE- TURISMO) e Jacopo Zampini (VB-SIA)