Il centrodestra: «Alcune scuole aperte nonostante le carenze strutturali»

Domani a Campobasso il Consiglio comunale monotematico: «Ora fatti e soluzioni dopo gli slogan da campagna elettorale»

I consiglieri di centrodestra al Comune di Campobasso, Tramontano, D’Alessandro e Pascale (Lega); Colagiovanni e Fasolino (Popolari per l’Italia); Esposito (Forza Italia) e Annuario (Fratelli d’Italia) hanno chiesto la convocazione di un Consiglio urgente e monotematico sul tema dell’edilizia scolastica che si terrà domani, mercoledì 16 ottobre.

«Non si può restare inerti ed indifferenti rispetto al tema dell’edilizia scolastica. La maggioranza grillina – hanno scritto in una nota – ha una responsabilità “aggravata” da anni di battaglie, all’opposizione, per chiedere scuole sicure: tutti ricordano le barricate di Gravina, Cretella, Praitano e Felice al fine di non consentire che i bambini di Campobasso frequentassero edifici scolastici insicuri e privi delle certificazioni di legge. Alcune scuole cittadine ad oggi risultano aperte, nonostante le relazioni del gruppo di studio dell’Unimol abbiano certificato carenze strutturali e documentali inquietanti».  

Inoltre, «facciamo nostre le legittime rivendicazioni, richieste e osservazioni del Comitato scuole sicure, di cui era referente regionale fino a pochi mesi fa l’attuale consigliere grillino e presidente della Commissione Lavori pubblici, Simonetti, e di Cittadinanzattiva che anche quest’anno ha pubblicato un report sull’edilizia scolastica che deve essere un monito per gli amministratori locali. Sul tema della sicurezza scolastica, non faremo sconti alla giunta Gravina – concludono nella nota – nella consapevolezza che agli slogan e alle posizioni strumentali da campagna elettorale debbano seguire fatti e soluzioni».

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com