Il Campobasso sciupa, il Monterosi lo castiga (1-2). L’errore di Rossetti dal dischetto risulta fatale ai Lupi

Rammarico a mille per il Campobasso, sconfitto dal Monterosi a Selva piana. I laziali passano giocando la ripresa con intelligenza, ma sulla gara dei Lupi pesa come un macigno il calcio di rigore fallito da Rossetti a metà ripresa, sullo 0-0. Dal possibile vantaggio allo 0-2 in pochi minuti, a rendere vano anche l’assedio finale, condito dall’1-2 dello stesso attaccante ex Catania. L’altalena di emozioni in stagione prosegue: dalla salvezza sempre più vicina, si passa rapidamente alle minacce delle inseguitrici. Sabato occorrono punti con la Turris, di nuovo in casa.

Prima frazione in crescendo… Due cambi per Cudini rispetto all’undici vincente a Bari: turno di riposo per Candellori, Liguori parte dal primo minuto al fianco di Rossetti e Di Francesco. Il Monterosi giunge a Campobasso senza paura, mostrandosi non remissivo in avvio. Al 13′ la prima soluzione è proprio dei laziali: Parlati dai venti metri cerca l’angolino, palla fuori di un paio di metri sospinta dal forte vento di Selva piana. Il Lupo comincia ad alzare i ritmi dopo il primo quarto d’ora: primo squillo al 24′, scarico improvviso su Persia che va al tiro di prima intenzione, bloccato a terra da Alia. La gara sembra aperta ad ogni soluzione, e gli ospiti non disdegnano di proporsi nella metà campo avversaria: al 27′ Cancellieri chiama ad una parata dal medio coefficiente di difficoltà di direttamente su calcio di punizione da fermo. Dall’altra parte, stessa sorte per Liguori, stoppato in angolo dall’estremo difensore dei laziali. Nell’ultima porzione di primo tempo il Campobasso si fa più insistente, alzando i ritmi sospinto da un pubblico infreddolito ma sempre partecipe. Trentanovesimo: azione con dribbling da parte di un sempre positivo Pace, Tenkorang ci arriva di testa, Alia si salva smanacciando in angolo. Allo scadere, sempre su calcio piazzato Liguori alza sulla traversa. Un finale in netto crescendo, nel fraseggio e nella convinzione.

La dura legge del calcio. Si riparte con un cambio per parte: in casa rossoblù esce un evanescente Di Francesco, dentro Merkaj. Al 5′ un Rossetti tutta potenza e caparbietà va al tiro dal limite di un soffio alto sulla traversa. Dopo qualche minuto di sofferenza, il Lupo trova il guizzo per passare: Liguori, l’eroe di Bari, tutto cuore e grinta sulla fascia, atterrato platealmente in area di rigore. E’ calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Rossetti, che si lascia intercettare il tiro da Alia al 20′. Occasione ghiottissima sciupata. Cudini riorganizza la squadra inserendo Candellori e Bolsius, con l’obiettivo di spingere ancora alla ricerca dei tre punti. Ma è il Monterosi, all’improvviso, a castigare la retroguardia rossoblù, presa in mezzo da un break fulmineo sulla trequarti: Artistico si infila e supera Racchichini incolpevole. Due minuti dopo gol annullato ad un rabbioso Campobasso: Bontà centra il palo di testa, Alia si salva con il supporto del palo, ma è inutile la realizzazione di Merkaj da due passi, chiamato in fuorigioco. Il Lupo perde la testa nel finale, incapace di riportarsi con lucidità in avanti. Il Monterosi prima coglie un palo con Artistico, poi si guadagna un calcio di rigore per atterramento di Menna sull’out sinistro. Parlati trasforma con lo scavino che chiude la contesa a ridosso del novantesimo. Un brutto risveglio per il Campobasso, che prova a rialzarsi con Rossetti (in gol al 92′) e con un finale all’arrembaggio. Non basta, tuttavia, ad evitare una sconfitta casalinga sorprendente per dinamiche e rischi corsi nei novanta minuti. le.lo.

Formazioni

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini; Fabriani, Menna, Dalmazzi, Pace; Tenkorang, Bontà, Persia (67’Candellori); Liguori (72′ Bolsius), Rossetti, Di Francesco (46’Merkaj). A disposizione: Coco, Sbardella, Vanzan, Nacci, Ladu, Martino, Magri. Allenatore: Mirko Cudini

MONTEROSI (3-5-2): Alia; Rocchi, Borri, Mbende; Cancellieri, Abdallah (46’Tartaglia) 59’D’Antonio), Franchini, Parlati, Errico (70’Milani); Ekuban (70’Caon), Artistico. A disposizione: Daga, Basile, Fiaschetti, Follo. Allenatore: Leonardo Menichini

Arbitro: Giaccaglia di Jesi

MARCATORI: 77’Artistico, 89’Parlati, 92′ Rossetti (C)