Il Cammino sul Tratturo: un’inedita esperienza di viaggio in Molise

Dal 22 al 25 aprile è in programma un trekking di quattro giorni sull’antica via da Pescasseroli a Candela che permetteva il transito degli armenti dalle aree più interne dell’Appennino ai rigogliosi pascoli della Puglia

Un viaggio lento attraverso una via delle origini, un cammino di scoperta dentro paesaggi sempre diversi, un’occasione per conoscere un territorio ospitale e affascinante, da secoli. Questo è Il Cammino sul Tratturo Pescasseroli-Candela, in programma dal 22 al 25 aprile in Molise.

Il progetto portato avanti negli anni dalle guide escursionistiche di Attraverso il Molise in merito alla ricerca e valorizzazione dei Tratturi prosegue con l’organizzazione di un trekking di quattro giorni sull’antica via che permetteva il transito degli armenti dalle aree più interne dell’Appennino ai rigogliosi pascoli della Puglia.

Un’esperienza di viaggio inedita, ideale per chi ama camminare e immergersi nella natura andando alla scoperta di borghi storici e luoghi di interesse lungo il percorso.

“In Molise terra di mezzo tra Abruzzo e Puglia, ripercorreremo un antico tratturo, un’importante testimonianza storica – l’antica via di comunicazione dalle montagne alla pianura, tracciata attraverso i millenni da uomini, greggi e pellegrini. Il Cammino si snoda dentro la natura e nei borghi antichi nati lungo il tracciato, che diventano luoghi d’ospitalità, ristoro e riposo. I territori attraversati offrono paesaggi variegati e suggestivi, di montagna e collinari, fino alle ampie distese dei campi della pianura”.

Ecco alcune informazioni utili:

  • Durata del cammino: 4 tappe dal 22 al 25 aprile
  • Partenza e arrivo: Isernia e Sepino
  • Tipo di percorso: sentieri in pianura e collina con qualche tratto su asfalto
  • Principali punti di interesse: Tratturo Pescasseroli-Candela, borgo medievale di Isernia, Museo del Paleolitico, Abbazia di Castelpetroso, Boiano romana, Borgo di Sepino, Altilia romana, Sepino sannitica
  • Pernotti: camere doppie o triple in strutture pellegrine, B&B o piccoli alberghi
  • Pasti: in piccoli ristoranti per la cena, pranzi al sacco
  • Difficoltà: adatto a persone allenate a camminare per diverse ore (ragazzi a partire dai 13 anni)
  • Distanza massima giornaliera: 18 km il terzo giorno da Boiano a Sepino.