Il brand turistico ‘Il Molise non esiste’ diventa una canzone della Sony Music Italia

Un marchio di successo, regolarmente registrato al Ministero dello Sviluppo Economico, Ufficio Marchi e Brevetti. Un brand turistico che sta facendo conoscere il Molise in ogni dove. Una pagina facebook che registra 1 milione di accessi al mese e che si occupa di marketing del territorio, con decine di migliaia di condivisioni al giorno. E’ ‘Il Molise non esiste’, di proprietà di Manuele Martelli e Dorothy Albanese, rispettivamente direttore e amministratrice dell’Hotel San Giorgio di Campobasso, dove ha sede legale il marchio, che oltre ad essere un brand è anche un organismo associativo con personalità giuridica.  Non è un giuoco, è una vera e propria strategia di sviluppo locale che sta funzionando e che sta facendo conoscere il nostro territorio a migliaia di italiani al giorno, oltre che ai molisani stessi. In rete sono migliaia le citazioni su ‘Il Molise non esiste’: sono stati prodotti libri, conferenze, campagne di comunicazione, decine le aziende che hanno mostrato interesse nei confronti del brand registrato. Proprio oggi, nel giorno in cui una rivista nazionale si è occupata del marchio turistico dedicandogli un’apertura sul proprio sito, apprendiamo che persino la Sony, una delle più grandi case discografiche del mondo, ne ha prodotto una canzone. Ebbene sì, si chiama ‘Il Molise non esiste’ il nuovo singolo del collettivo musicale Dellarabbia. Si tratta di un brano ironico, un mix tra reggae, folk-pop e l’indie. Il brano è stato pubblicato in esclusiva da La Repubblica.

“Siamo davvero meravigliati dell’attenzione mediatica nazionale sul nostro marchio – hanno affermato Martelli e Albanese, titolari del brand – ma siamo ancor più felici che tutte queste operazioni di marketing strategico stiano concretamente contribuendo a dare al Molise una identità di destinazione turistica salubre. Riceviamo decine di contatti al giorno da parte di tour operator nazionali ed internazionali per chiudere accordi strategici. I segnali sono positivi, abbiamo un potenziale enorme, il Molise ha un vantaggio competitivo rispetto agli altri territori che bisogna saper cogliere al volo. Da parte nostra, possiamo dirlo con certezza empirica: la prossima estate assisteremo a un nuovo boom di presenze turistiche”.