Il bene dei nostri amici a quattro zampe: conferme “scientifiche”

di Luigi Castellitto

Il nostro giornale ospita in maniera sistematica appelli d’adozione o, purtroppo, di smarrimento di animali domestici, a conferma che il bene provato per queste creature è un dato di fatto. Ma esiste anche un fattore “scientifico”, oltre quello emotivo: accarezzare, ad esempio, un gatto o un cane riduce i livelli dell’ormone dello stress, il cortisolo.
I proprietari di animali domestici sanno – o meglio, sentono – che passare del tempo con il loro amato compagno animale abbassa i livelli di stress e migliora l’umore. Un’ampia revisione riportata da note pubblicazioni mediche ha incluso diverse testimonianze di persone, fra cui soggetti con problemi psicologici, che hanno beneficiato del comfort emotivo che i loro animali domestici hanno donato. E, in effetti, la revisione ha paventato che i “pets” dovrebbero essere parte più solida dei piani di cura dei pazienti in stato psicologico infelice a causa del loro prezioso contributo.
Ora, nuove ricerche effettuate con giovani studenti, hanno aggiunto maggiore credibilità scientifica a queste affermazioni. Anch’esse rese note su riviste di settore, si sono concentrate sui livelli di cortisolo dei partecipanti sia al mattino che dopo l’effettuazione del test. Si diceva che il cortisolo è un ormone che il corpo secerne in risposta allo stress e, nel complesso, l’analisi ha rivelato che i ragazzi che hanno interagito con gli animali avevano livelli di cortisolo significativamente più bassi dopo la prova. Questi effetti si sono verificati indipendentemente dal fatto che i livelli iniziali di cortisolo dei testati fossero molto alti o molto bassi all’inizio dello studio.
«Sapevamo già che le persone amano interagire con gli animali e che li aiuta a provare emozioni più positive. Quello che volevamo capire era se questa esposizione avrebbe aiutato gli studenti a ridurre il loro stress in modo meno soggettivo, e lo ha fatto, il che è molto positivo, perché la riduzione degli ormoni dello stress può, nel tempo, avere significativi benefici per la salute fisica e mentale. Solo dieci minuti possono avere un impatto significativo», sono le parole dei ricercatori, ma potrebbero essere anche quelle di qualsiasi amante degli animali bene informato.
Quindi, quando siamo in giro e vediamo cani al guinzaglio (parecchi, fortunatamente, in Molise, che possono godere di diversi spazi verdi) o andiamo a trovare un amico con un gatto in casa, oltre alle emozioni più prevedibili, possiamo pensare anche al benessere “chimico” che possono donarci.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com