“Il Santuario a Castelpetroso”, domenica la presentazione del video-documentario

?Il Santuario a Castelpetroso?, ovvero il racconto della Basilica Minore dell?Addolorata attraverso immagini inedite e testimonianze sui protagonisti, ? pronto. E? il video-documentario di Mario Notte, realizzato da Mediavisuoni, che sar? presentato domenica 11 ottobre presso l?Hotel ?La Fonte dell?Astore? di Castelpetroso, con inizio alle ore 18.00. L?evento ? patrocinato dal Comune e dalla Pro Loco di Castelpetroso, unitamente all?Associazione ?Le Tre Torri?.
L?opera, frutto di un?accurata e meticolosa ricerca durata oltre sei anni, cade in coincidenza con il 125? anniversario della posa della prima pietra e il 40? anniversario della consacrazione . “Dal 1890 ad oggi ? spiega l?autore, Mario Notte – si sono alternate molte persone del clero e non, che a vario titolo ne hanno curato la gestione spirituale e materiale. Nella maggior parte dei casi, la breve permanenza, purtroppo, non ha consentito loro di approfondirne la storia e custodirla adeguatamente”.
“Ci? che ha mosso il mio lavoro ? prosegue Notte – ? stata l?intenzione di non permettere al tempo ed all?incuria delle persone, di perdere i nomi, i volti, le vicende e le opere del proprio ingegno o semplicemente delle proprie braccia, di tutti quegli uomini e quelle donne che hanno contribuito all?edificazione del Santuario dell?Addolorata, oggi Basilica Minore”. Il racconto si snoda attraverso le interviste ai discendenti dei protagonisti delle apparizioni mariane ed a coloro che hanno avuto esperienze dirette nella vicenda. Ma anche attraverso immagini, in molti casi inedite, ricostruzioni storiche ed animazioni digitali in 3D. Nel corso della narrazione, vengono aperte delle finestre sulla storia italiana e molisana contemporanea alle vicende rievocate. Il documentario ? realizzato in due versioni: la prima di 120 minuti interamente in italiano; la seconda di 70 minuti con didascalie in inglese e sottotitoli in italiano, inglese, spagnolo, francese e tedesco.
A seguito delle ripetute apparizioni, i primi promotori auspicavano la realizzazione di una cappelletta o di un oratorio. La cappelletta ? divenuta un tempio imponente e maestoso, edificato tra le pietre e con le pietre di una spoglia montagna, grazie alle offerte di un numero infinito di fedeli. Ad oggi rappresenta uno dei luoghi pi? visitati di tutto il Molise. Durante il suo pontificato, Paolo VI proclamer? la Madonna di Castelpetroso Patrona della regione molisana. Oltre alle visite di Giovanni Paolo II nel 1995 e Francesco nel 2014, ? interessante ricordare la visita del mons. Giacomo Della Chiesa, che diverr? Benedetto XV, e del card. Joseph Ratzinger, che diverr? Benedetto XVI.