I Misteri di Natale un anno dopo, ripercorriamo la magia di quel giorno (FOTO E VIDEO)

CAMPOBASSO. Tre secoli e un anno fa nasceva l’inventore dei Misteri, Paolo Saverio Di Zinno, e Campobasso gli tributava l’omaggio più grande e meritato facendo sfilare i suoi Ingegni in notturna, come mai era accaduto prima. Un fiume di gente ha rivissuto quella magia che si era ripetuta, fino ad allora, nella domenica del Corpus Domini che cade spesso a ridosso o appena dopo l’inizio dell’estate. Invece, il 2 dicembre 2018, con l’accensione delle luminarie natalizie che dai merli del castello Monforte fin giù per il borgo antico e il centro cittadino, hanno illuminato la sfilata straordinaria dei Misteri in un’atmosfera più magica del solito con le feste natalizie all’orizzonte con il calore e il raccoglimento che accompagna la venuta del Bambino Gesù.

La processione, partita eccezionalmente dal Municipio (non dal museo dei misteri di via Trento come da tradizione) ha attraversato viale Elena, via Verdone, Corso Vittorio Emanuele e piazza vittorio Emanuele con i 13 Ingegni che si sono allineati davanti a Palazzo San Giorgio con il tradizionale discorso del sindaco, Antonio Battista e la benedizione del vescovo, Giancarlo Bregantini. Al termine, gli Ingegni sono rientrati nel Museo di via Trento lasciando indelebile, nei cuori e nelle menti, il ricordo di quella giornata piena di luce e di spiritualità sotto un cielo sereno e stellato con vista sul Natale.

ADIMO

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com