I lavoratori interinali di Molise Acque chiedono un incontro urgente al Presidente dell’Azienda Speciale

“Da ieri 20 giugno – si legge in una nota dei lavoratori interinali di Molise Acque – per 50 lavoratori interinali, che da anni prestano servizio in favore di Molise Acque con grande competenza e abnegazione, sono scaduti i contratti con l’agenzia di somministrazione e per gli stessi si prospetta il rischio concreto di rimanere senza lavoro.  Purtroppo le trattative intercorse tra l’azienda e i sindacati per la sottoscrizione dell’accordo aziendale, che prevede l’assunzione da parte di Molise Acque  dei predetti lavoratori con un contratto a  tempo determinato per 18 ore settimanali per la durata di 36 mesi,  ad oggi non hanno avuto esito positivo per la scelta di alcuni sindacati di non voler firmare il predetto accordo. Ciò nonostante ben 23 lavoratori hanno nei giorni scorsi manifestato espressamente e formalmente alla Molise Acque il loro parere favorevole alla sottoscrizione dell’accordo. Per tale ragione i 23 lavoratori hanno richiesto ieri un incontro urgente con il Presidente di Molise Acque, Giuseppe Santone, che si terrà domani mattina 22 giugno, per cercare di giungere ad una soluzione che consenta ai lavoratori di poter continuare a lavorare ed all’Azienda di poter continuare ad avvalersi del personale già  qualificato ed esperto”.