I giovani e la tradizione

Al giorno d’oggi i ragazzi preferiscono sfortunatamente quasi sempre la novità alla tradizione, dimenticando così le proprie origini.
Non è questo il caso di San Giuliano del Sannio, un piccolo paese di circa 1000 abitanti in provincia di Campobasso, nel quale il 10 agosto di ogni anno, da ormai 15 edizioni il giovanissimo gruppo folkloristico locale unisce popoli diversi grazie al festival folklorico internazionale “incontri”.
Il festival comincia con una sfilata, che vede i diversi gruppi scendere dall’ingresso del paese verso la piazza dov’è posto il palcoscenico accompagnati dalla loro musica e dai loro tradizionali canti.
Dopo una breve pausa per cenare, provare e sitemare le attrezzature, così da garantire la miglior resa possibile sia per la musica che per i ballerini, viene dato via a quel connubio di suoni e colori che da sempre caratterizza questa manifestazione.
Prima di salire sul palco ogni gruppo riceve una breve presentazione, riguardo la sua storia e quella del suo paese, cercando di trasmettere il più possibile i suoi valori al pubblico.
Dopo la fine di ognuno degli spettacoli, due componenti del gruppo locale, uno maschile e uno femminile, salgono per consegnare un ricordo del festival e ringraziare gli artisti.
A chiudere saranno proprio i ragazzi della Compagnia d’arte popolare O.N.L.U.S. , nonostante le difficoltà e la stanchezza che comporta gestire il regolare svolgimento del festival.
Sembra quasi impossibile che dei ragazzi di età che si aggira intorno ai venti anni organizzino un evento di tale portata, ma ci riescono grazie alla loro grande passione per la loro terra e alla guida paziente dei membri più grandi ed esperti del gruppo: il presidente Maria Monaco, Filippo Pedicino, Carmen Cristofano e Maria Grazia Petti.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com