Hidro Sport, ottime conferme ai campionati regionali Assoluti

Le gare si sono svolte alla piscina di Venafro rigorosamente a porte chiuse

VENAFRO. Domenica di gare un po’ anomala quella andata in scena lo scorso 8 marzo alla piscina di Venafro, dove si è disputato il Campionato Regionale Assoluto Primaverile rigorosamente a porte chiuse come imposto dall’emergenza Covid-19 che sta interessando l’intera nazione.Nonostante la condizione inusuale ed un primo giustificato imbarazzo per tutti gli atleti presenti, si sono comunque viste prestazioni di grande livello che hanno messo ancora una volta in luce le ottime doti degli atleti giallo-blu.

Protagonista principale è stato Marco Gallesi (nella foto) con due successi e prestazioni di altissimo spessore tecnico con altrettanti primati personali ottenuti sui 50 farfalla e sui 50 stile libero, in cui ha addirittura sfiorato di un solo centesimo la qualificazione ai campionati Italiani assoluti. La sua prima prova, quella dei 50 farfalla, lo ha portato per la prima volta sotto la barriera dei 25 secondi ed il suo crono, 24”93, è superiore di un solo centesimo rispetto al limite imposto dalla federazione per avere accesso al contesto di più alto livello che la vetrina nazionale possa offrire.

Poco dopo Gallesi si ripete nei 50 SL e con 23”18 realizza il nuovo primato regionale assoluto, distante appena 4 centesimi dal tempo limite per gli assoluti.

Di valore anche altre prestazioni degli atleti giallo-blu tra cui spicca il successo con il nuovo primato personale di Antonio Iacovelli sui 200 farfalla portato adesso a 2’13”92 a cui aggiunge anche un buon 1’00”30 sui 100; bene anche Ermanno Tedeschi secondo nei 50 e primo nei 200 SL (25”78-2’01”37); Antonio Mascilongo realizza 2’04”32 e giunge secondo nei 200 SL, mentre si aggiudica in 4’18”25 i 400 stile libero; stesse gare in cui Francesco Abbruzzese ferma il cronometro in 2’18”58 e 4’47”36; Mattia Lancieri vince i 50 dorso (37”99) e si migliora nei 50 farfalla (31”56) e nei 100 SL (1’03”79); Alessandro Catelli nuota i 50 farfalla in 31”18 ed i 200 rana in 2’48”67;  Giuseppe Borrelli nuota in 1’01”04 i 100 farfalla; Giovanni Oriente si migliora nei 200 misti chiusi in 2’20”72.

Non è da meno il settore femminile che regala conferme di rilievo sull’ottimo percorso stagionale fin qui svolto. Claudia De Tullio fa 29”57 nei 50 SL; Sofia Del Papa 1’12”39 sui 100 SL; Iole D’Aloiso vince i 200 SL in 2’38”30 ed è seconda nei 400 SL in 5’36”91; vittoria per Vincenza Mastrangelo negli 800 SL 9’44”97 e seconda piazza nei 400 misti (5’24”59); argento e bronzo per Elisa Petti negli 800 SL (9’56”51) e 400 misti (5’29”11); Giorgia Picciano domina il dorso aggiudicandosi sia i 100 (1’09”66) che i 200 (2’29”45); gara in cui Chiara Oriente ottiene 2’40”59; doppio successo anche per Federica Caruso che monopolizza la rana con 1’12”56 sui 100 e 2’42”29 sui 200.

«È stata una manifestazione difficile da decifrare – le parole del presidente Tony Oriente – il clima gara in assenza di pubblico e tifo si è fatto sicuramente sentire, ma i nostri atleti sono stati comunque molto bravi a calarsi rapidamente nel contesto e sono riusciti a mettere in acqua riscontri cronometrici soddisfacenti».

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com