Hidro Sport, grandi protagonisti a Riccione ai Campionati Italiani di Nuoto Giovanili Indoor

Finisce con tantissimo entusiasmo e qualche pizzico di rammarico questa edizione 2022 dei Criteria nazionali Giovanili Indoor che ha visto impegnati in acqua 10 atleti della compagine molisana della Hidro Sport.

Bilancio estremamente positivo, reso ancora più prezioso dalla classica ciliegina sulla torta rappresentata dalla medaglia di bronzo ottenuta da Giovanna Muccitto (2008) nei 50 SL con 26”31 che rappresenta anche il nuovo record regionale assoluto femminile. La stessa atleta si è resa protagonista di altre enormi prestazioni nei 100 SL in 57”92 e nei 100 farfalla 1’02”99 gare in cui, per un’inezia è rimasta fuori dal podio (4° in entrambe le gare), infine per lei anche l’impegno dei 200 farfalla nuotati in 2’24”24.

Insieme a lei si sono disimpegnate alla grande anche Miriam Di Ridolfo (2009) 12esima nei 50 SL con il personale di 27”62 e 22esima nei 100 con 1’01”12; Alice Lomastro (2009) 33esima con 28”67 nei 50 SL e Sara Colalillo (2008) 11esima nei 100 dorso con 1’05”00 e 22esima nei 200 con 2’22”01.

Il settore maschile ha confermato il pregevole lavoro di preparazione svolto dai tecnici di società ed ha visto parecchi record personali infranti, tra cui spiccano senz’altro quelle di Marco Gallesi, un vero siluro tra le corsie di Riccione, in cui è mancato per lui soltanto il sigillo di una medaglia ad avvalorare ulteriormente le sue performances: quarto nei 50 farfalla con 23”82, così come è giunto quarto nei 100 farfalla con 53”29, quinto posto nei 50 SL con 22”43, gare in cui ha ottenuto anche i “pass” per i Campionati Italiani Assoluti Primaverili in programma sempre a Riccione dal 9 al 13 aprile, e poi dodicesimo nei 100 SL con 50”00; da sottolineare che in tutte queste gare ha ottenuto i primati personali che rappresentano anche i nuovi record regionali assoluti.

Un super Daniel Agostini (2006) è settimo nei 200 dorso con il nuovo primato di 2’03”46, decimo nei 100 dorso con 57”28, 20esimo nei 200 misti con 2’10”09; primato personale anche per Antonio Pio Iacovelli (2005) nei 200 farfalla con 2’06″34 che vale il 21esimo posto a cui aggiunge il 24esimo nei 100 farfalla con 56”89; Ermanno Tedeschi (2005) fa il personale sia dei 100 SL in 51”93 che nei 200 SL in 1’53″19, prestazioni che gli valgono la 21esima piazza. Bene anche Alessandro Catelli (2006) 26esimo nei 100 rana con 1’06″33 ed Emanuele Perlino (2003) nei 100 e 200 SL con 53”21 e 1’52″42.

La qualità di queste prestazioni ha portato il settore femminile al 18esimo posto nella classifica per società nella categoria Ragazze ed al 13esimo in quello maschile dei Cadetti.