Hard rock da “sballo” all’auditorium

Black Sabbath Legend, la voce di Simona Guerrini e le percussioni di Bob Petrocelli incantano la sala gremita da appassionati arrivati da tutto il Molise

Una voce da urlo per evocare i pezzi dei Black Sabbath, ed è quella di Simona Guerrini, la guest star dell’hard rock italiano, che si è esibita all’auditorium di Isernia nell’ambito dell’appuntamento con la rassegna Musica e Solidarietà, organizzata con il patrocinio del Comune di Isernia e sponsorizzata anche dal Quotidiano del Molise, che ogni anno offre uno spettacolo di musica rock britannica con finalità benefiche. L’anno scorso è stato il turno della celebrazione del cinquantennale dei Led Zeppelin, con un concerto che ne ha ripercorso le tappe della loro carriera musicale. Quest’anno invece a farla da padrone sul palco dell’Auditorium di Isernia, in una splendita rievocazione presentata dalla nostra Barbara Fino, i Black Sabbath Legend, una tribute band capitanata da Roberto Petrocelli, che fatto rivivere a tutti gli appassionati di rock molisano i giorni e le melodie dei creatori dell’Hard Rock, i Black Sabbath che, anche loro, quest’anno festeggiano il ciquantennale. A partire dalla celebre Paranoid è stato tutto un trionfo delle note vibranti e dure, caratteristische dell’hard rock di cinquanta anni fa che, però, ancora oggi, non è mai tramontato. Da applauso anche i componenti della tirbute band formata da quattro giovanissimi musicisti e da un esperto percussionista: Roberto Petrocelli (batteria), Alessio Tancredi (tastiere), Francesco Coia (basso), Alessandro De Fusco (chitarra) e Simona Guerrini (voce).

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com