Harakiri Campobasso. Ko anche Isernia e Agnone

Pma

REDAZIONE
SPORT

Ancora una giornata nera per le molisane di serie D. Il Campobasso fa harakiri in casa del Montegiorgio: dopo essersi portato sul doppio vantaggio nel primo tempo grazie a una doppietta del solito Jonatan Alessandro, a inizio ripresa arriva un clamoroso black-out di un quarto d’ora: al 57’ Nasic insacca nel sette un tiro dai venticinque metri approfittando di un errore difensivo. Poco dopo altro erroraccio di Magri che porta al rigore poi trasformato da Mariani. E al 69’ l’incredibile 3-2 di Pellizzi che castiga un incerto Sposito dalla distanza. La reazione è molle e priva di nerbo. Sotto accusa la concentrazione rossoblù: non si possono beccare tre gol in quel modo con i tre punti quasi in tasca. Si può dire ormai addio ai playoff.

Per quanto riguarda l’Isernia, Petitti porta in vantaggio dopo tre minuti i pentri con un grande gol. L’1-0 resiste fino alla mezz’ora del primo tempo, quando i romagnoli centrano il pareggio con una punizione a giro di Alessandro. A fine prima frazione, al 41’, ribaltata la situazione: gol di Valeri per il 2-1. Nel corso del secondo tempo il Cesena che ha sfiorato almeno tre volte il tris, Alessandro all’83’ viene atterrato in area e trasforma il conseguente rigore.

Cade in casa l’Olympia Agnonese contro una delle squadre più in forma del momento, la Recanatese. Apre le danze al 13’ il molisano Borrelli che castiga i granata. Il raddoppio di Pera a metà ripresa, ad arrotondare il punteggio ci pensa l’altro molisano Sivilla a cinque dal termine.

FOTO: UFFICIO COMUNICAZIONE CAMPOBASSO CALCIO

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli