Grande partecipazione per gli incontri “Genitori in gioco… tra regole e trasgressione”: organizzati dall’Istituto “Don Giulio Testa di Venafro”

Gli incontri sono organizzati dall’Istituto “Don Giulio Testa di Venafro”

REDAZIONE

Prosegue con successo il ciclo di incontri del progetto “Genitori in gioco… tra regole e trasgressione” promosso dall’Istituto comprensivo “Don Giulio Testa” di Venafro e diretto dal preside Marco Viti. Ad oggi sono tre gli incontri che si sono susseguiti e che hanno accolto una grande partecipazione da parte di genitori e alunni: “Cyberbullismo: come difendersi dalla rete” con il M.llo Panfilo Forgetta, vice comandante della locale stazione dei carabinieri; nel corso del secondo incontro si è invece parlato di “Comunicazione efficace tra genitori e figli” con la dottoressa Maria Immacolata Palmese. Un percorso, quello promosso dall’Istituto Testa, che mette al centro dell’ attenzione il rapporto genitori-figli /genitori-scuola non solo da un punto di vista teorico, ma anche concreto. I corsi, infatti, sono intervallati con un laboratorio genitori-figli utile a rinforzare il rapporto scuola-figli-genitori. Dopo il terzo incontro tenutosi presso la scuola secondaria di primo grado di Sesto Campano qualche giorno fa “Adolescenza e comportamenti a rischio” e che ha visto come relatrice la presenza della dottoressa Fabiola Petrarca, venerdì 17 maggio si affronterà un tema molto importante e fortemente condiviso: “Dare regole… e concordare regole” sempre con il supporto della relatrice dott.ssa Maria Immacolata Palmese. Nelle prossime settimane seguiranno altri seminari che porteranno queste tematiche tra i banchi della scuola secondaria di primo grado di Sesto Campano.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com