Governo Draghi e Rousseau: le varie posizioni dei 5stelle molisani

“Gravina si astiene, tutti gli altri si oppongono a Draghi”

di Ettore Lanza

La grande impresa di Draghi di formare un governo transitorio, che dovrebbe durare fino a prossime elezioni, è uno degli argomenti più discussi e accesi fra i cittadini italiani. Aria di confronto anche tra i molisani, che non smettono di chiedersi le varie idee dei politici che occupano i seggi molisani; le posizioni dei 5stelle sono quelle che, fino a poche ore, fa sono rimaste le più misteriose ed imprevedibili ma ieri, 12 Febbraio 2021, sono finalmente usciti i risultati nella piattaforma Rousseau, il covo democratico creato e finanziato dal MoVimento 5 Stelle che coinvolge tutti gli iscritti al partito pentastellato, dove si segue un grande modello di democrazia diretta pensata dal philosophe illuminista Rousseau.

L’ultimo voto, con un’affluenza che si aggira attorno al 62,35%, ha creato molto scompiglio tra i vari partecipanti: solo una piccola maggioranza dei pentastellati, ovvero 44.177 votanti su 74.537 hanno votato a favore del Governo Draghi (ovvero il 59,3%). [Blog Delle Stelle / Rousseau]

La bassa percentuale della maggioranza del “Si a Draghi” crea una grande frattura nel partito, diviso tra i fedeli al partito e coloro che seguono la linea di Di Battista: lasciare il partito. Coinvolti anche i 5stelle del Molise che hanno dichiarato apertamente la loro opinione sul nuovo presidente del consiglio.

“Penso che Mario Draghi non sarà il prossimo presidente del Consiglio e francamente lo troverei anche giusto. Non per la persona, figurarsi: sia professionalmente che umanamente, cosa si può obiettare? Politicamente, però, è un’altra cosa”. Sono le parole del sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, molto scettico nonostante la sua astensione su Rousseau: Draghi non è la soluzione [ANSA].

Sui vari profili e pagine Facebook degli iscritti molisani, Andrea Greco dichiara di aver votato un no secco, convinto che l’unica soluzione sia un ritorno al governo Conte; anche dalla deputata molisana del movimento, Rosalba Testamento, ha espresso il suo parere sul governo Draghi, postando sulla sua pagina Facebook una vecchia foto scattata con Di Battista.

“Non ho cambiato idea e non voterò per la nascita un governo presieduto dal prof. Mario Draghi, perchè non ho principi o propositi o battaglie da condividere con loro, con Berlusconi, Renzi, con la Lega, con +Europa e altri… Questo governo per me se lo può votare chi lo ha voluto, chi ha agito e tramato contro il M5S e per far cadere il presidente Giuseppe Conte. Io non ci sto e dico #No.”. Così sottolinea il suo supporto per il “no a Draghi” e richiede unità all’interno del partito.