Giunta, Fantozzi e Lancellotta in pole

I giochi sembrano fatti: con i due nuovi ingressi sarà pace fatta in maggioranza

Hair Fashion Studio

La quadra sembra essere stata trovata. Il Viminale, in qualche modo, ha dato una mano al sindaco d’Apollonio e alla sua amministrazione. Il parere arrivato dal Ministero dell’Interno ha lasciato spazio a pochi dubbi: il nuovo statuto comunale, approvato recentemente, non può avere una valenza retroattiva, di conseguenza il tanto discusso articolo 22 – presidenza del Consiglio a tempo (30 mesi) – non può essere applicato a questa legislatura. Ergo, il presidente del Consiglio, Giuseppe Lombardozzi resta al suo posto. Non ci sarà nessuna votazione. Nelle settimane scorse l’incarico era stato rivendicato sia dai Popolari, con Fantozzi, che da qualche esponente dellla minoranza, quell’Isernia Migliore dell’assessore Di Baggio, che aveva sponsorizzato Linda Dall’Olio.

La presidenza del Consiglio in cambio dell’appoggio politico di parte del centrodestra che, però, a Palazzo San Francesco si trova all’opposizione. Ma ormai i giochi di potere hanno avuto inizio e l’automobilina, una volta partita, difficilmente si riesce a fermare. Il sindaco sembra essersi deciso: allarga et impera. Nel senso di allargare la giunta. Due i nuovi assessori che dovrà nominare il sindaco per garantirsi la fiducia fino al termine del mandato. I Popolari scalpitano e, dunque, la prima casella sarà quasi sicuramente occupata dallo stesso Fantozzi. È lui l’uomo forte di Vincenzo Niro al Comune di Isernia, è lui che sta facendo strada all’assessore regionale nel capoluogo pentro. Niro, infatti, almeno una volta a settimana è a Isernia per incontrare i suoi elettori e per creare un elettorato stabile in vista delle prossime tornate elettorali. Se per quanto riguarda il primo assessore i giochi sembrano ormai fatti, per il secondo, invece, la scelta del sindaco potrebbe spiazzare tutti. In pole position, infatti, c’è Elisabetta Lancellotta. Fedelissima di Michele Iorio ed eletta con Insieme per il Molise dovrebbe essere lei la nuova quota rosa in giunta, anche perché con l’ingresso di Fantozzi servirebbe una donna per riequilibrare la giunta in un’ottica di parità tra i generi. Aspetto a cui il primo cittadino tiene particolarmente. Giovane e donna, l’identikit perfetta per un esecutivo che vuole avere una marcia in più.

La Lancellotta si è sempre dimostrata sensibile a diverse iniziative e problematiche riguardanti la città. Per un Popolare che entra uno ioriano in più in giunta: ecco la soluzione allo stallo e ai dissidi di questo periodo. Se ne discuterà nel Consiglio comunale che si terra questo pomeriggio. Un’assise che si prevede infuocata nonostante Lombardozzi resti al suo posto.

Hair Fashion Studio

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli