Giovanissimi a capo della centrale dello spaccio di eroina e crack, 4 arresti dalla squadra Mobile

Il centro di Campobasso trasformato in una piazza di smercio

REDAZIONE

Sono due le operazioni antidroga della Polizia di Campobasso messe a segno nella mattinata di oggi, 14 agosto, volte a intercettare e contrastare i rifornimenti di droga di Ferragosto e arginare il circuito dello smercio di droga diventato per alcuni una fonte eletta di reddito. Nella prima operazione la squadra mobile ha operato in un lussuoso B&b in pieno centro a Campobasso, nei pressi dei locali della movida. In una camera della struttura alberghiera i poliziotti hanno trovato due giovani, gravati già da precedenti specifici, i quali detenevano mezzo grammo di crack e circa 8 grammi di eroina, assieme a tutto il materiale per il confezionamento ed il taglio, un bilancino di precisione e una somma di denaro di qualche centinaia di euro presumibilmente provento dello spaccio.  L’uomo C.G. classe 1993 già attinto da recente misura cautelare degli arresti domiciliari per spaccio di droga era stato scarcerato lo scorso giugno ma non aveva mai interrotto la fiorente attività di spaccio.  La compagna P.R. classe 1989 anche lei già nota in quanto recentemente era finita sotto la lente dopo una indagine antidroga per la quale le era stato notificato l’avviso di conclusione indagini, aiutava il compagno in affari nell’attività di spaccio. Trovata anche una lista di nomi e cifre che rendono inequivocabile il business degli stessi condotto. L’uomo è stato portato presso la Casa Circondariale di Campobasso e la donna è stata posta ai domiciliari.

L’altra operazione è stata condotta in un appartamento di via Albino dove l’irruzione degli uomini della squadra mobile ha fatto cessare un traffico segnalato anche da un esposto anonimo pervenuto in Questura e tempestivamente sviluppato anche con servizi di osservazione e controllo della Polizia. Nell’appartamento è stato identificato D.B.W.L., classe 1993 noto spacciatore di stupefacenti già condannato per tale reato. Con lui L.E., classe 1999 con precedenti specifici già attinta recentemente nell’ambito dell’operazione della squadra mobile soprannominata Alcatraz dalla misura cautelare dell’obbligo di dimora ed obbligo di firma. I due, per niente intimoriti dei progressi provvedimenti Giudiziari a loro carico, avevano continuato nello spazio. Sono stati trovati in possesso di circa 23 grammi di eroina. In casa c’ era tutto il materiale per il confezionamento e il bilancino elettronico. Rinvenuta anche una somma di denaro di alcune centinaia di euro. I due, entrambi disoccupati, erano comunque riusciti a prendere in affitto un appartamento nel pieno centro di Campobasso, segno dei lauti profitti dell’attività illecita che conducevano. La donna è stata portata presso il carcere di Benevento su disposizione del PM Francesco Santosuosso, dove è già detenuta la madre e la zia per lo stesso reato. L’uomo è stato portato presso la casa circondariale di Campobasso. 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com