Giornata mondiale della Biodiversità, appuntamento a Riccia e Fornelli

Sarà celebrata anche in Molise la Giornata mondiale della Biodiversità, proclamata nel 2000 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per celebrare l’adozione della Convenzione sulla Diversità Biologica firmata a Nairobi, in Kenya, nel 1992, con l’obiettivo di tutelare la diversità biologica del Pianeta.

Un giorno per ricordare l’importanza di salvaguardare la straordinaria ricchezza costituita da tutte le specie viventi sulla Terra e aumentare la comprensione e la consapevolezza dei problemi legati alla biodiversità.

Sabato 22 maggio sarà una giornata speciale a Riccia, dove l’ Istituto Omnicomprensivo del Fortore “Riccia-S. Elia” ha organizzato la cerimonia di premiazione del progetto “Le 22 settimane per la Biodiversità” che vedrà come ospite d’onore Michela Montevecchi, segretario alla presidenza del Senato della Repubblica e membro della Commissione Istruzione.

L’ambizioso progetto di didattica del territorio realizzato dalla scuola guidata dalla dirigente Eleonigia Perone intende promuovere la sensibilizzazione degli studenti delle scuole di ogni ordine e grado ai processi legati al cambiamento sociale delle comunità locali nel rapporto uomo – natura, anche in considerazione dei cambiamenti climatici generati dal surriscaldamento globale della Terra.

La scuola riveste infatti un ruolo centrale nello studio e nella valorizzazione del territorio, che racchiude in sé, la storia naturale, la cultura dei popoli che lo hanno abitato, l’influenza reciproca tra gli elementi naturali e antropici, l’arte e la storia, e molto altro ancora. L’obiettivo finale è la diffusione, mediante la realizzazione di lavori tematici, delle buone pratiche per difendere il pianeta da un progressivo impoverimento biologico, culturale e sociale. Al progetto, oltre all’Istituto Omnicomprensivo del Fortore Riccia- Sant’Elia e al Comprensivo di Colli al Volturno, hanno partecipato le seguenti scuole: Nuova Direzione Didattica di Vasto, Istituto Comprensivo 1 Spataro-Paolucci di Vasto, Scuola dell’Infanzia Paritaria Bimbo 2000 di San Salvo, Istituto Comprensivo Gianni Rodari di San Salvo, Istituto Comprensivo Statale di Monteodorisio-Cupello e Istituto Omnicomprensivo di Larino e Scuola Primaria di Montorio nei Frentani.

L’evento conclusivo del 22 maggio, organizzato in collaborazione con il comune di Riccia, il comune di Fornelli, L’Istituto Comprensivo di Colli al Volturno e l’Associazione Nazionale Sociologi (ANS), sarà articolato in due momenti significativi: il primo, a Riccia a partire dalle ore 10.00 presso la sala del Beato Stefano nel centro storico del paese, dove si terrà un convegno introduttivo intitolato “Il rapporto tra scuola e territorio ad oltre vent’anni dall’autonomia” che vedrà la partecipazione di molti ospiti illustri tra cui la dott.ssa Michela Montevecchi, segretario alla presidenza del Senato della Repubblica e membro della Commissione Istruzione, e si concluderà con la premiazione dei migliori elaborati realizzati dalle scuole molisane e abruzzesi partner del progetto; il secondo, a Fornelli, dove a partire dalle ore 17.00 nel centro storico del borgo, si terrà la rievocazione storica dedicata a Carlo III di Borbone che riceverà in dono, da parte degli Istituti della rete, i prodotti della terra.

Quest’anno la Giornata Internazionale della Biodiversità è dedicata al tema “Il nostro cibo, la nostra salute e la nostra biodiversità”. Lo scopo è di evidenziare l’importanza della biodiversità per tutte le persone del pianeta l’impatto che la mancanza di tutela della natura può avere sulla sicurezza alimentare e sulla salute umana, le azioni che tutti noi possiamo e dobbiamo fare, ogni giorno dell’anno, per conservare, ripristinare e condividere equamente la natura e la miriade di benefici che fornisce agli esseri umani.