Giochi, in Italia cresce la quota di chi cerca la fortuna online

In Italia cresce il ricorso al gioco e, in esso, a quello online. Stando a quanto afferma un recente report dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, infatti, il valore del mercato dei giochi online regolamentati, con vincita in denaro, nel nostro Paese ha chiuso il 2017 con un giro d’affari di 1,38 miliardi di euro, con una forte crescita del 34% rispetto all’anno precedente, e con un’incidenza del 7,2% rispetto al valore complessivo del gaming tricolore (considerando in ciò sia il mondo offline che quello online).

Ad ogni modo, a risultare particolarmente appetibile per operatori e utenti è l’evidenza che il trend del gaming online si sta facendo mese dopo mese sempre più forte, con un incremento del 29% su base annua che dovrebbe ulteriormente accelerare. Ad attirare chi cerca la fortuna online è soprattutto il ricorso a slot machine e giochi di carte, due segmenti in cui l’approccio digitale sembra evidentemente trovare un pieno gradimento da parte degli utenti, come ci confermano anche le ultime rilevazioni condotte da https://www.italcasino.net. Merito, in tal senso, anche del ricorso al mobile: sono sempre di più gli italiani che preferiscono giocare da dispositivi mobili, andando ad arricchire un investimento che lo scorso anno è stato pari a 155 milioni di euro.

Ancora, le ultime statistiche elaborate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ci informano che nel 2017 gli italiani che hanno effettuato almeno una giocata online sono stati pari a 2,2 milioni di unità, in incremento del 22% rispetto al 2016, e che la crescita degli utenti ha avuto un trend crescente in misura pressoché costante, mese dopo mese, senza battute d’arresto. I giocatori attivi unici medi mensili sono 959 mila unità, in aumento del 25% rispetto ai 766 mila del 2016. Tali numeri affermano dunque che il bacino degli utenti dei giochi online in Italia (2,2 milioni di persone) equivale al 7% degli utenti attivi su Internet in Italia con età superiore ai 18 anni, o il 4% sul totale della popolazione italiana maggiorenne.

Per quanto poi attiene l’identikit del giocatore – tipo, prevalgono gli uomini (nell’82% dei casi), del CentroSud (risiede qui il 70% dei giocatori) con età giovane ma non troppo (il 53% ha tra i 25 e i 44 anni). Oltre il 50% degli utenti afferma di giocare saltuariamente, mentre un terzo dei giocatori afferma di giocare per un solo mese all’anno.

In questo ambito, bisognerà ora comprendere come le ultime novità normative potrebbero impattare su un comparto in continuo sviluppo. Gli operatori sono mediamente ottimisti sulla crescita del giro d’affari e del numero di utenti coinvolti, ma occorreranno dei mesi per poter comprendere quale sarà l’evoluzione intrapresa nel nostro Paese dal comparto del gaming – e in particolar modo del gaming online – in termini di numero di giocatori, di puntate medie, di frequenza di giocata.

Per il momento, non ci rimane che chiosare con un’evidenza: il gaming continua ad essere sempre più apprezzato dai giocatori italiani, e le piattaforme mobile sembrano fungere da rinnovata leva di espansione.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli