Gigafactory ‘nel limbo’, la maggioranza a Roberti: “Sollecitare Governo e Regione”

Sotto la lente l’incertezza nella realizzazione della nuova linea di produzione allo stabilimento Stellantis di Termoli dopo la visita del Ceo Tavares e le mancate rassicurazioni sul futuro

Impegnarsi a sollecitare “gli organi del Governo italiano e del governo regionale del Molise affinché pongano in essere tutte le iniziative possibili a garantire che la scelta per la costruzione della GigaFactory ricada sul Molise e nello specifico sullo stabilimento Stellantis di Termoli”.

E’ quanto chiedono i consiglieri di maggioranza al Comune di Termoli che questa mattina, 24 gennaio, hanno presentato un ordine del giorno per discutere sulla questione della Gigafactory che interessa da vicino lo stabilimento bassomolisano.

L’iniziativa arriva a qualche giorno di distanza dalla visita del Ceo di Stellantis, Tavares a Termoli e dalle mancate rassicurazioni sulla realizzazione della nuova linea di produzione.

Già in una intervista al Sole 24Ore, infatti, Tavares aveva annunciato come la trattativa con il Governo italiano sia ancora in atto. Una questione ribadita poi nel corso della visita in Molise.

Da qui prima la decisione dei sindacati di appellarsi direttamente a Draghi e ai Ministri e adesso questa iniziativa della maggioranza al Comune di Termoli che chiede l’intervento diretto del sindaco Roberti con i rappresentanti di Governo e Regione.

Il primo firmatario è il consigliere comunale di maggioranza Vincenzo Sabella che, di intesa con il con tutti gli altri consiglieri di maggioranza, ha chiesto al sindaco Francesco Roberti e alla Giunta Comunale di impegnarsi per “sollecitare gli organi del Governo Italiano e del Governo Regionale affinchè pongano in essere tutte le iniziative possibili a garantire che la scelta per la costruzione della Gigafactory ricada sul Molise e nelle specifico nella stabilimento Stellantis di Termoli”.