Gam, dai sindacati «cauto ottimismo»

«Ma urge una discussione sull’area di crisi complessa»

Gam, dopo l’incontro di inizio settimana a Roma, i sindacati Flai Cgil e Uila Uil in una nota esprimono «cauto ottimismo» rispetto agli impegni assunti presso il Ministero.

«L’apertura di Agricola Vicentina sulla possibilità di nuovi investimenti nella filiera bassa e l’impegno a continuare, così come previsto dal precedente accordo sottoscritto, a potenziare la produttività dell’incubatoio con la conseguente assunzione di altri lavoratori – dicono i sindacati –  nonché l’impegno della Regione Molise a dare avvio alle politiche attive del lavoro, pongono in essere le condizioni per dare continuità al fitto di ramo d’azienda. Nei prossimi giorni e prima del 4 ottobre, occorre porre in essere una serie di azioni propedeutiche all’ avvio della procedura per la richiesta di Cigs presso il ministero del lavoro che si sostanziano nella proroga in tempi rapidissimi del fitto di ramo d’azienda tra Solagrital in Lca e la Gam e la ricognizione da parte della regione Molise delle risorse necessarie a copertura del fitto, degli oneri e della Cigs. Per vigilare e presidiare gli impegni assunti e le azioni da intraprendere, abbiamo già sollecitato al Presidente Toma e all’Assessore Mazzuto un tavolo di confronto.Chiediamo – continuano – alla Regione Molise, agli onorevoli Occhionero e Federico, presenti all’incontro, a tutti i parlamentari molisani di cogliere il supporto che possono offrirci il Mise e Invitalia e promuovere da subito una discussione che rilanci gli investimenti dell’intera area di crisi industriale complessa».

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com