Furti in campi di canapa, sradicate 2mila piante

E' successo nella notte a Montenero di Bisaccia, per il proprietario danni milionari

Omega Point

MONTENERO DI BISACCIA

Allarme delle associazioni di coltivatori di canapa per i numerosi furti compiuti in queste settimane in mezza Italia con il raccolto a compimento. In Molise, a Montenero di Bisaccia, durante la notte, sono state sradicate duemila piante nel terreno di un aderente all’associazione ‘Gli Amici di Nonna Canapa’, che raccoglie 115 produttori in tutta Italia. La rinascita di questa coltivazione è un fenomeno che convoglia nelle campagne nuove forze e investimenti. «Le infiorescenze possono valere dai 200 agli 800 euro al kg, ecco perché arrivano di notte con i furgoni, tagliano tutto e fuggono per poi vendere al mercato nero – spiega per l’associazione Serena Caserio – Noi chiediamo alle forze dell’ordine di aiutarci, in questi giorni molti agricoltori dormono nei campi. Invece subiamo ingiustificate repressioni». «Abbiamo cominciato a mettere videocamere sui campi», aggiunge Marco Sborgia, storico produttore di canapa industriale abruzzese.

FOTO ANSA

Omega Point

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli