Forza Italia, polemiche per la mancata convocazione di Toma: «La Tartaglione smentisce Berlusconi e lo Statuto del Partito»

Situazione in fermento nel centrodestra molisano in vista delle prossime Politiche e soprattutto delle Regionali. Ieri il vertice a Roma a cui non è stato invitato il governatore Toma e questo ha suscitato qualche perplessità a via Genova. 

«C’è stupore per le dichiarazioni dell’On. Tartaglione – fanno sapere da ambienti vicinissimi al presidente Toma – che di certo non contribuiscono a generare un clima sereno in vista della vicinissima campagna elettorale. Il Presidente Toma ad oggi fa parte del Comitato di Presidenza di Forza Italia e del gruppo dei governatori di Forza Italia. La Tartaglione con la sua dichiarazione smentisce Silvio Berlusconi che convoca personalmente Toma al comitato di Presidenza e con il quale si sente periodicamente. Tra l’altro non risultano tesserati di Forza Italia né il sottosegretario Roberto di Baggio né il consigliere regionale Armandino D’ Egidio. La Tartaglione per blindare la sua candidatura rischia di far perdere un presidente di regione a Forza Italia che in questo modo si presenterebbe ulteriormente indebolita alla trattativa per ottenere le candidature dalla coalizione.

Questa situazione e le dichiarazioni dell’On. Tartaglione – fanno ancora sapere – inducono a forti riflessioni politiche.»

Lo Statuto di Forza Italia