Fontana Vecchia tra abbandono, sporcizia e erbacce: non tornerà città giardino

Chiediamo all’assessore Cretella di riportare decoro e dignità in uno dei luoghi storici di Campobasso rinnovando la convenzione con l’Associazione “Si può fare”

Fontana Vecchia è uno dei simboli di Campobasso. Uno di quei luoghi amati dai campobassani veraci per la sua storia e per quello che ha da raccontare. Un tempo era sede del lavatoio dove si recavano le donne a lavare i panni. Dal 2017 a Fontana Vecchia c’è una targa, che riporta una lirica di Flavio Brunetti (“Fontana Vecchia, madre della città”), che testimonia quanto sia prezioso quel luogo, custode di un pezzo di storia della Campobasso di una volta. 

Ebbene oggi quel luogo è completamente abbandonato a se stesso, senza decoro e senza dignità. E non è la storia e la tradizione a farla da padrone, bensì erbacce e sporcizia. Per i visitatori o per quanti hanno voglia di recarsi in un luogo caro, è addirittura complicato camminare. Perché ci si imbatte, come testimoniano foto e video, nell’erba alta. Nel mentre l’assessore al ramo Simone Cretella è impegnato “nelle attività di recupero di angoli di città dimenticata”. Non vorremmo, però, che si dimenticasse dei luoghi storici della città. Anche perché più volte abbiamo sentito recitare il mantra “tornerà città giardino”. Ecco, se magari si cominciasse da questi luoghi, la strada verso il ritorno alla città giardino sarebbe più agevole. Ma siamo certi che l’assessore Cretelle provvederà quanto prima a ripristinare dignità e decoro a Fontana Vecchia perché sempre attento e sensibile alle segnalazioni dei cittadini. O meglio provvederà a riattivare la convenzione con l’Associazione “Si può fare”, che gestiva, con la vecchia amministrazione quello spazio che era tornato agli antichi splendori. Tanto che a Fontana Vecchia si sono tenute numerose manifestazioni, di vario genere, che hanno richiamato l’attenzione della cittadinanza. Purtroppo, però, con l’avvento della nuova amministrazione, l’associazione che gestiva quel luogo non ha voluto rinnovare la convenzione con l’amministrazione comunale a causa di mancati pagamenti relativi a servizi già effettuati. E così nel 2019 e nel 2020 Fontana Vecchia è stata completamente abbandonata, fatti salvi due interventi effettuati dagli operatori della Sea. Troppo poco per un lasso di tempo così ampio. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Ora, però, l’amministrazione sarebbe intenzionata a rinnovare la convenzione con l’associazione “Si Può fare” che aveva “tenuto” quel posto in maniera impeccabile. “Stiamo preparando il progetto – ci spiega il presidente Domenico Villani – e spero che al massimo entro 15 giorni la convenzione sarà rinnovata. E potremo provvedere ad effettuare i lavori necessari”.  IR

IN ALTO IL VIDEO, IN BASSO LA GALLERIA FOTOGRAFICA