Fismu: medici di medicina generale, firmato l’accordo collettivo nazionale

«Firmato dopo anni di ritardo – si legge in una nota della Fismu Molise – l’Accordo Collettivo Nazionale (Acn) per il biennio 2016-2018 per i medici di medicina generale. “Un atto dovuto che consentirà di mettere in sicurezza, anche giuridica, i medici che nonostante la vacanza contrattuale hanno dovuto lavorare in questi anni di emergenza sanitaria. Un passaggio meramente tecnico che apre una nuova fase di trattative”. Questo il commento di Francesco Esposito segretario nazionale della Federazione Italiana Sindacale Medici Uniti-Fismu, sigla affiliata a Cisl Medici, sindacato firmatario dell’Acn, che ha voluto ribadire l’urgenza di cominciare subito con la nuova stagione di contrattazioni: “È fondamentale colmare il ritardo accumulato in questi anni di emergenza pandemica: abbiamo lavorato senza Acn, abbiamo dovuto metterci l’elmetto e stare in prima linea con compensi vergognosi e inadeguati, con accordi ponte su vaccini e tamponi, oberati da incombenze burocratiche improprie e con gli ambulatori presi di assalto dai pazienti”. Ma è nostro dovere fare proposte e dare battaglia – ribadisce Ernesto La Vecchia, Segretario Regionale Fismu Molise. Partiamo da questa dura esperienza pandemica e dalla necessità di dare risposte alla categoria per provare ad avviare una riforma della nostra Sanità Pubblica. Uniti possiamo farcela, divisi prevarranno le trovate e le privatizzazioni delle regioni e la politica dello smantellamento del SSN».