Fino al 28 febbraio il sondaggio online per il nuovo PUMS dell’Area Urbana di Campobasso

Andrà avanti fino al 28 di febbraio 2021 la raccolta delle opinioni, dei bisogni e dei desideri dei cittadini dell’Area Urbana di Campobasso, che include anche i Comuni di Ferrazzano e Ripalimosani, utili e fondamentali per poter poi procedere alla stesura del nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. 

A tal fine, è stato predisposto un questionario online, accessibile cliccando sull’apposito banner presente sull’home page del sito web del Comune di Campobasso o anche attraverso il seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfueE1jw7uodSsx0M16FchlytKmUZeVI-PMzq-S7olbO-yASw/viewform.

Le domande contenute nel questionario sono rivolte a tutti i cittadini, di qualsiasi età, studenti, pensionati, lavoratori. Insomma, a tutti coloro che si muovono in città e nell’intera Area Urbana. Il sondaggio è un altro importante atto del processo partecipativo che sta guidando la realizzazione del PUMS.

Tutti i suggerimenti possono essere inseriti in forma libera alla fine del questionario. NEL CASO DEI MINORENNI IL QUESTIONARIO DEVE ESSERE COMPILATO DAI GENITORI. 

Tutti i dati forniti saranno trattati in forma assolutamente anonima e soltanto per le finalità statistiche nell’ambito del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. I dati forniti non saranno in alcun modo conservati, se non trattati in maniera aggregata ed anonima per le finalità di pianificazione della mobilità.

Per compilare il questionario bastano pochi minuti e lo stesso questionario ha una forma semplice e intuitiva. Ogni contributo è importante. Più persone parteciperanno all’indagine e più saranno chiari i punti che il PUMS, strumento di pianificazione strategica che, in un orizzonte temporale di medio-lungo periodo, sviluppa una visione di sistema della mobilità urbana, potrà includere e tener presenti, proponendo così il raggiungimento di obiettivi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica attraverso la definizione di azioni orientate a migliorare l’efficacia e l’efficienza del sistema della mobilità e la sua integrazione con l’assetto e gli sviluppi urbanistici e territoriali.Intanto, proprio i primi risultati che emergono dai dati raccolti attraverso il questionario, spingono a focalizzare l’attenzione, tra i diversi obiettivi del nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, su tutto ciò che riguarda l’incremento della sicurezza stradale e sul necessario miglioramento della qualità ambientale del sistema dei trasporti.