Festa Polizia Municipale, le onorificenze restano sull’Ordine del giorno

Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità il documento con cui si chiede alla presidenza della Giunta regionale la richiesta di attribuzione dei riconoscimenti per i servizi particolari legati al Covid

di Antonio Di Monaco

La festa per i 150 della Polizia Municipale di Campobasso, celebrata questa mattina davanti alla chiesa di San Giorgio in concomitanza con la ricorrenza religiosa del patrono San Sebastiano, è rimasta “monca” di un pezzo. E non di poco conto. Ieri, 19 gennaio 2022, il Consiglio Comunale aveva approvato all’unanimità un ordine del giorno per chiedere, alla presidenza della Giunta regionale, di attribuire le onorificenze agli appartenenti al Corpo di Polizia Locale della Città di Campobasso. In calce al documento, le firme dei consiglieri di Forza Italia, Domenico Esposito (primo firmatario) e Antonio Venditti; Giuseppina Passarelli (Misto), Salvatore Colagiovanni (Popolari per l’Italia), Alberto Tramontano (Lega) e Mario Annuario (Fratelli d’Italia).

Stamattina però, durante le celebrazioni, nessuna traccia delle suddette onorificenze – definite nell’ordine del giorno come “la croce per meriti speciali” in ragione dei servizi particolari legati all’emergenza Covid – e nemmeno lo stesso sindaco ne ha fatto cenno durante il discorso tenuto davanti agli uomini e alle donne in divisa. L’auspicio, dunque, è che queste onorificenze possano essere conferite al più presto considerata la volontà unanime espressa dal Consiglio comunale.