Federico sull’ospedale Veneziale: “Esempio di sanità pubblica e di qualità”

In una nota inviata questo pomeriggio, mercoledì 25 luglio,  il portavoce del M5S alla Camera dei Deputati, Antonio Federico ha voluto rimarcare quanto, a suo avviso, il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale ‘Veneziale’ di Isernia sia un esempio di Sanità pubblica e di qualità.

“Un esempio – ha detto Federico –  che quindi va seguito e appoggiato in ogni modo. Il reparto, da anni a rischio chiusura, ha risposto con uno splendido gioco di squadra tra medici, ostetriche, infermieri e Oss. Il risultato è scritto nei numeri: ad oggi i nati sono 292, quindi 40 in più dei nati nel 2017 nello stesso periodo e in prospettiva ben sopra i 500 parti richiesti per tenere aperto il reparto.

Per i parti cesarei, – continua il portavoce del M5S –  ad esempio quelli sui primi figli, mentre la percentuale fino al 2015 era del 47%, ora è scesa al 9% quando per l’Oms l’ideale si attesta già tra il 10 e il 15%.

Risultati raggiunti grazie a professionisti che ora sono un punto di riferimento per le donne molisane, ma anche abruzzesi, laziali, campane e che, nonostante la cronica carenza di personale, garantiscono diagnostica, sala parto, attività ambulatoriale, pronto soccorso, ma anche servizi ai consultori di Isernia, Agnone e, una volta alla settimana, a Venafro. Il tutto puntando sulla comunicazione all’esterno e la ‘umanizzazione’ – conclude – delle pazienti seguite prima, durante e dopo il parto.”

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com