Fallisce la ditta isernina che gestiva le mense nelle carceri sarde

Lo scorso 6 maggio, la ditta Marconi Group S.r. l., gestore del servizio ristorazione presso gli istituti del distretto, con nota n° 20/2019 comunicava ai sensi ex art. 47 legge 428/90 trasferimenti d’azienda, di aver presentato al Tribunale d’Isernia istanza fallimentare e sottoscrivendo con la società controllata Orizzonti S.r.l. un contratto di affitto per il proseguimento della gestione. Il 9 maggio, il Prap (Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria) della Sardegna, con una nota a firma di Giuseppe Di Bari, ha comunicato agli istituti della Sardegna, le problematiche riscontrate a causa delle inadempienze che hanno caratterizzato l’esecuzione del servizio da parte della società Marconi Group S.r.l., procedendo alla risoluzione del contratto a far data dal 16 maggio 2019.

Subito dopo, a partire dall’11 maggio, il servizio è stato sospeso per assenza di derrate alimentari. Una situazione che preoccupa, e non poco, le sigle sindacali. Secondo queste ultime, infatti, alcuni operatori della ditta isernina dovrebbero ancora beneficiare di circa tre stipendi e rischiano di rimanere senza buona uscita. Inoltre, vi è il rischio che in alcune carceri sarde non possa essere garantito il servizio mensa. Motivo per cui agenti e personali si dicono pronti allo sciopero.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com