Ex lavatoio, mobilitazione a Isernia: in programma ricorsi e manifestazioni

La decisione del sindaco di Isernia d’Apollonio di togliere l’uso dell’ex lavatoio alla rete delle associazioni e dei comitati civici ha prodotto un’immediata reazione in città. Celeste Caranci, dell’Arci, preannuncia battaglia e non riesce a spiegarsi una decisione del genere: chiudere un punto di aggregazione culturale e sociale e candidare Isernia a capitale della cultura. C’è qualcosa che non quadra per il portavoce dei comitati.