Ex Fiat di Termoli, Romagnuolo: “Diritti dei lavoratori da difendere a tutti i costi”

Licenziamenti, trasferte in stabilimenti esteri e cassa integrazione. La situazione alla ex Fiat di Termoli è sempre più preoccupante, mentre il gruppo Stellantis continua a dismettere le produzioni attuali.

“Il nostro Molise viene sempre più svilito – ha commentato la consigliera regionale Aida Romagnuolo – Perdere una realtà produttiva nella nostra piccola regione significa condannare a morte il territorio. Non possiamo aspettare le riconversioni e l’annunciata produzione di batterie che non avverrà prima del 2024. Tutte le fatiche degli ultimi anni, volte a dare stabilità ai lavoratori, consolidando i loro diritti, sembrano ormai un ricordo. Sento di manifestare tutta la mia solidarietà a quei sindacati che ieri sono scesi in piazza a tutela delle fasce più deboli della nostra società. Il mio appoggio a chi ogni giorno combatte perché tutti gli accordi raggiunti in passato continuino a difendere quegli stessi diritti dei dipendenti troppo spesso manipolati e presi di mira. Ciascun lavoratore ha una dignità che va rispettata e difesa”.