Estradizione negata a romeno accusato di tratta di minori a fini sessuali

Tratta di minori ai fini della prostituzione. E’ questo il reato di cui deve rispondere un cittadino romeno di 35 anni, reato per il quale deve scontare una pena a 6 anni e 8 mesi di reclusione e che sarebbe stato commesso nel 2014 proprio in Romania il cui Governo aveva fatto richiesta di estradizione che è stata discussa (e rigettata) questa mattina in Corte d’Appello a Campobasso. Ad assisterlo l’avvocato Nicola Cerulli (foto). L’uomo attualmente sta scontando la pena agli arresti domiciliari.