Escrementi, animali morti e muffa: residenti infuriati. “Paura per la salute e lo Iacp non interviene”

La periferia continua ad essere abbandonata. Soprattutto a Campobasso dove si registrano situazione al limite della civiltà. Come quella che si vive a Fontanavecchia. Le case popolari presenti in zona, dove spesso ci siamo recati per testimoniare lo stato di abbandono, versano ora in condizioni al limite dell’umano. I cittadini, infuriati, ci hanno inviato foto e video di quelli che dovrebbero essere palazzi e appartamenti e che, invece, sono diventati discariche, dove a farla da padrone sono muffa, umidità, escrementi e animali morti. In particolare i residenti denunciano il fatto che i balconi di due appartamenti sfitti, sono completamente ricoperti da escrementi di piccioni e dagli stessi volatili morti (come si evince da foto e video). Con un evidente rischio per la salute. E lo Iacp, a cui i residenti si sono rivolti già da alcuni mesi, fa orecchie da mercante. “Abbiamo denunciato già nei mesi scorsi questa situazione vergognosa, ma nessuno è intervenuto e non abbiamo ricevuto risposta. Vi preghiamo di rendere pubblica questa situazione perché non ne possiamo più e soprattutto abbiamo paura per la nostra salute”. Questo il grido d’allarme lanciato dai cittadini che sono costretti a vivere tra escrementi, muffa, umidità e animali morti. Un appello che giriamo all’Istituto Case Popolari con la speranza che possa intervenire al più presto.

IN ALTO IL VIDEO, IN BASSO LA GALLERIA FOTOGRAFICA