Eroina nei pantacollant, pusher ‘beccato’ al Terminal: denunciato

L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato fermato dagli agenti della Squadra Mobile dopo essere appena sceso da un bus proveniente da Termoli. A casa trovati anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento della droga

Durante lo svolgimento della consueta attività di  contrasto allo spaccio di sostanza stupefacente condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Campobasso, finalizzata alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, gli Agenti della Sezione Antidroga hanno fermato, nei pressi del terminal – bus del Capoluogo, un uomo noto alle forze di polizia per numerosi precedenti penali a carico soprattutto per reati di spaccio.

 L’uomo, appena fermato dai poliziotti, ha sin da subito mostrato nervosismo ed agitazione dichiarando di trovarsi sul posto per prendere un autobus in direzione di Termoli, nonostante agli agenti poco prima lo avessero notato scendere da un pulmann  proveniente proprio dalla cittadina adriatica.

Da una prima sommaria perquisizione,  gli uomini della Mobile hanno  rinvenuto indosso al giovane un  grammo di eroina occultato in un pacchetto di sigarette. Poco dopo l’uomo è stato accompagnato presso gli uffici della Questura dove, a seguito  di una  perquisizione personale più approfondita,  sono stati  rinvenuti altri 19 grammi di eroina occultati all’interno di un pantacollant che lo stesso indossava, per un totale   di 20 grammi di eroina. 

Successivamente, gli Agenti si sono recati nell’abitazione del trentenne, a Campobasso, ove a seguito di perquisizione  sono stati rinvenuti un bilancino elettronico di precisione, buste di cellophane e carta argentata, materiale utilizzato presumibilmente per confezionare la sostanza stupefacente.

Pertanto l’uomo nato, a Termoli ma residente a Campobasso, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria  per il reato di detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio.