Entusiasmo e cori: “Ecco a voi… i Lupi”

di Franco de Santis

CAMPOBASSO. Brividi rossobl? per la festa/presentazione organizzata a un tiro di schioppo dall?esordio. Mille, forse di pi?, per salutare la societ?, la squadra e lo staff tecnico del Campobasso, uno di fianco all?altro in piazza Municipio, il salotto ottocentesco della nostra bella citt?. Lo stadio per una serata si ? trasferito nel cuore del capoluogo, regalando emozioni forti: ? questo il viatico perfetto per iniziare nel migliore dei modi una stagione che si annuncia entusiasmante. Lo si capisce dalla voglia di?esultare, di sprigionare la propria gioia visibili negli occhi dei sostenitori del Lupo. Lo si intuisce anche dal grado di entusiasmo e dal tenore degli applausi riservati a tutti i rossobl? che sfilano sul palco che strizza l?occhio a Palazzo San Giorgio e guarda ?impettito? su corso Vittorio Emanuele. Non mancano di certo le bandiere e le sciarpette per riscaldare i cuori e anche l?aria ?freschetta?, un classico della fine estate campobassana. Ma la pioggia delle ore precedenti non rovina certo la festa. Stagione nuova, maglia nuova. Ha avuto apprezzamenti la divisa del Campobasso, che ricorda un po? quella del Genoa. Intorno alle 20.45 l?avvio dato dall?addetto stampa Fabiola Minadeo, conduttrice della serata. Gattari parla da capitano (?non vediamo l?ora di poter onorare la gloriosa maglia che indossiamo?), per Dimas grande accoglienza e striscione a lui dedicato. E ancora, bomber Bucchi e il pi? acclamato dei calciatori: Giuseppe Todino, che sorridente ed emozionato commenta: ?Daremo tutto sperando di poter festeggiare tutti insieme a fine stagione?. Un boato vero e proprio accompagna Antonio Minadeo, per la prima volta da vent?anni non pi? protagonista sul campo ma ugualmente fondamentale: ? lui che ha costruito la squadra assieme a mister Cappellacci, accolto gi? come una star dalla platea presente. Proprio il mister regala un bel siparietto: mentre Bont? si ?impossessa? della batteria del gruppo Swing Billy Pickers, il condottiero di Tortoreto avverte i tifosi che intanto accendono diversi fumogeni rendendo l?aria pi? frizzante che mai: ?Se vogliamo, siamo pi? pazzi di voi??. E chiama al suo fianco il mitico Alduccio Fagliarone. E poi: ?Venite al campo e trascinateci?, l?invito finale che sa di grido di battaglia. Da l?, i cori invadono la piazza mentre ?La dumenc a Campuasc? risuona?. A proposito, domani si debutta, non si pu? mancare: spingiamo tutti insieme i Lupi per far s? che il campionato si trasformi in una cavalcata. Ieri sera in molti hanno approfittato per sottoscrivere l?abbonamento disponibile anche ai botteghini e per altri dieci giorni nei punti vendita aderenti.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com