Entra in campo e aggredisce l’allenatore a fine partita, paura negli spogliatoi

SAN MARTINO IN PENSILIS. Se l’è vista davvero brutta l’allenatore del Roccavivara, Nicola Di Rienzo, impegnato a San Marino in Pensilis per la gara valida per il campionato regionale di II categoria, aggredito al rientro negli spogliatoi da una persona non identificata e con il volto nascosto da un cappuccio. L’aggressore è entrato in campo da una porta d’accesso «lasciata aperta nonostante il commissario di campo – si legge nel comunicato ufficiale della Lnd Molise di giovedì scorso, 30 gennaio – ne avesse più volte sollecitato la chiusura ai dirigenti locali» e poi si è diretto negli spogliatoi «e ha sbattuto violentemente la porta della stanza riservata alla società ospitata contro il volto dell’allenatore del Roccavivara, provocando forte dolore». Soltanto «il successivo intervento dei carabinieri ristabiliva la situazione». Accertati i fatti, la Lnd Molise ha condannato il Real San Martino Calcio al pagamento di una multa di 250 euro con diffida. Una cifra puramente simbolica vista la portata dell’episodio che ha messo a rischio l’incolumità di una persona arrivata a San Martino soltanto per guidare la sua squadra sul campo e che, ovviamente, deve essere perseguito a livello penale dalle autorità competenti, ma soprattutto da chi si reca sugli spalti soltanto per sostenere la propria squadra allontanando chi frequenta i campi sportivi per scopi illeciti e violenti.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com