Emergenza cinghiali, Cavaliere: «Pronti fondi per il risarcimento dei danni»

Lo ha detto l'assessore regionale alle Politiche Agricole in occasione della manifestazione nazionale della CIA tenutasi anche a Campobasso

AIL – banner 3×1

CAMPOBASSO

Oggi si è tenuta anche a Campobasso la manifestazione nazionale della CIA per presentare delle proposte in merito alla modifica della legge nazionale 157 del 92 sull’attività venatoria. Per l’occasione, il direttore Campolieti ha voluto porre l’accento ai danni causati alle colture agricole in Molise dagli ungulati. «Ho ribadito – scrive in un post su Facebook l’assessore regionale alle Politiche Agricole Nicola Cavaliere – dinanzi alla platea di iscritti, che l’agricoltura ha pari dignità rispetto all’industria e merita la stessa attenzione mediatica e soprattutto lo stesso impegno istituzionale. Questo di sicuro non è un settore di Serie B e il problema dei cinghiali è grave, anche se al di fuori è spesso sottovalutato o addirittura al centro di ironie. Ma c’è poco da ridere: il tema è molto serio, eravamo l’unica regione italiana ferma sul contrasto al fenomeno. Ora, insieme alla struttura e grazie alla collaborazione delle varie parti in causa, abbiamo iniziato un percorso importante. Il governo regionale, su proposta del sottoscritto, ha messo per la prima volta a disposizione fondi per il risarcimento sui danni, già accertati, causati da fauna selvatica dal 2013 ad oggi. Nessuno in precedenza lo aveva fatto. Poi In pochi mesi la caccia di selezione è divenuta realtà, con i primi risultati concreti che avranno effetto soprattutto nel futuro. Continua infine il lavoro su Roma presso i competenti ministeri Ambiente e Agricoltura, perché in realtà il problema – conclude Cavaliere –  è di carattere nazionale e di certo non solo locale e gli obiettivi li possiamo raggiungere solo restando uniti e collaborando a tutti i livelli».

AIL – banner 3×1

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli