Elezioni 2018, Toma e D’Egidio dal Gip il 2 novembre

Sarà il Gip del tribunale di Campobasso, Veronica D’Agnone, che il prossimo 2 novembre deciderà se la Procura debba continuare ad indagare o meno sulla denuncia per abuso d’ufficio presentata dall’ingegnere Mariano Nucci, in relazione alle Regionali del 2018. Nucci aveva presentato un esposto contro Donato Toma, Armandino D’Egidio e Giovanna Arena. L’attuale governatore era stato accusato di aver accettato la candidatura e fatta la dichiarazione di collegamento con la lista di Forza Italia in data 23 marzo 2018, quando la stessa lista non poteva ancora contenere i nomi di D’Egidio e Arena, che avrebbero accettato la candidatura solo il giorno dopo, in data 24 marzo. Inoltre Toma, stando all’esposto, avrebbe sottoscritto il collegamento con la lista di Orgoglio Molise il 22 marzo, ben prima di accettare la candidatura a presidente. Infine, la lista Popolo della famiglia, sempre collegata a Toma, sarebbe stata sottoscritta da cittadini non iscritti nelle liste elettorali del Molise. Queste le accuse contenute nella denuncia, che la Procura di Campobasso ha archiviato, giudicandole non perseguibili penalmente. L’ingegnere Nucci ha fatto opposizione all’archiviazione e il Gip ha così fissato l’udienza al 2 novembre, giorno in cui si deciderà se archiviare definitivamente la denuncia, o invitare la Procura a nuove e più approfondite indagini.