E’ nata Rossella, figlia di ospiti dello Sprar

La piccola pur essendo nata in Italia è di nazionalità congolese come i genitori

ISERNIA

È nata questa notte all’ospedale Veneziale di Isernia la piccola Rossella, figlia di una coppia di migranti ospitata presso il centro Sprar di Venafro, gestito dagli operatori del Consorzio Libere Imprese di Isernia. La bambina, pur essendo nata in Italia, grazie alla mancata approvazione dello ius soli, è cittadina congolese, in quanto entrambi i suoi genitori provengono da quel Paese. È stata chiamata Rossella come l’assistente, Rossella D’Orsi, che li segue presso lo Sprar.