Droga nascosta nello zaino, pusher 22enne arrestato dalla Polfer

Il giovane nigeriano, ospite in un centro di accoglienza a Castelmauro, era sceso da un treno proveniente da Napoli

Pma

CAMPOBASSO

Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia Ferroviaria di Campobasso, nel corso di servizi di prevenzione e repressione di fenomeni illegali presso lo scalo ferroviario, finalizzati in particolar modo al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, procedevano all’identificazione di uno straniero, un nigeriano di 22 anni, che, sceso da un treno proveniente da Napoli, alla vista degli agenti ha cercato di allontanarsi frettolosamente dalla stazione. Durante il controllo, l’atteggiamento nervoso dell’uomo, ha insospettito gli agenti che hanno approfondito gli accertamenti. Infatti, dalla verifica del contenuto di uno zaino che lo straniero portava con sé, è scaturito un involucro, avvolto da cellophane, dove all’interno erano contenuti circa 250 grammi di sostanza stupefacente risultata positiva, dal narcotest effettuato presso la Polizia Scientifica, all’hashish/marijuana.

Nel prosieguo dell’attività di controllo, è stata effettuata  anche una perquisizione domiciliare, con la collaborazione di operatori della Squadra Mobile della Questura di Campobasso, presso il Centro di Accoglienza “Nero a Metà” di Castelmauro (CB), dove, nella stanza che ospitava il nigeriano, sono stati rinvenuti due bilancini di precisione utili a pesare la droga.

Al termine dell’attività, la sostanza stupefacente ed i bilancini sono stati sottoposti a sequestro, mentre lo straniero,  è stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente, ai fini della vendita, e tradotto presso la Casa Circondariale di Campobasso a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli