Droga, liberi i due fratelli che gestivano lo spaccio

La Corte d’Appello di Campobasso ha rimesso in libertà due giovani di Scauri (Latina), Giuseppe e Domenico D.R., che, nello scorso mese di giugno, vennero condannati dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Isernia alla pena di cinque anni e sei mesi di reclusione e 23mila euro di multa poiché ritenuti responsabili della gestione di una piazza di spaccio in Molise.

I legali degli imputati, gli avvocati Edoardo Fascione e Massimiliano Lisi, hanno quindi presentato ricorso presso la Corte d’Appello di Campobasso per la rimodulazione della pena inflitta ai propri assistiti chiedendo la riqualificazione dei reati ascrittigli nella fattispecie di lieve entità di cui all’art 73 c. V DPR 309/’90.

L’Autorità Giudiziaria, dopo un’arringa difensiva durata circa un’ora, ha accolto interamente la tesi dei legali revocando le misure cautelati in atto per entrambi, disponendone l’immediata remissione in libertà.