Dodici anni fa il terremoto de L’Aquila in cui persero la vita sei molisani

Sono trascorsi 12 anni da quella tragedia. Era il 6 aprile del 2009 e alle 3:32 a L’Aquila una scossa di magnitudo pari a 6,3 ha sconvolto per sempre la vita di migliaia di persone. Il bilancio definitivo fu di 309 vittime, oltre 1.600 feriti e oltre 10 miliardi di euro di danni stimati. Tra le vittime anche sei molisani. Di quella tragica data resta il ricordo dei ragazzi che persero la vita in quegli attimi terribili: Danilo, Vittorio, Elvio, Michele, gli studenti universitari rimasti sepolti dalle macerie. Oltre agli studenti persero la vita Luana Paglione di origini capracottesi e Ernesto Sferra nato a Carovilli ma da sempre residente a Forlì del Sannio.
Il terremoto fu avvertito su una vasta area comprendente tutto il centro Italia fino a Napoli, causando panico tra la popolazione (tantissime le persone che si riversarono in strada). La regione più colpita fu l’Abruzzo, seguita dal Lazio. Danni si registrarono anche nelle Marche.

Nella foto da sinistra Elvio Romano, Danilo Ciolli, Vittorio Tagliente, Michele Iavanillo