Divieto di commercio itinerante a piazza del Papa: la nota del Comune

In merito all’ordinanza con cui è stato vietato il commercio itinerante a Piazza del Papa e via America occorre fare alcune precisazioni. L’amministrazione comunale si è sempre mostrata propositiva nei confronti di tutti gli ambulanti, in modo particolare in questo periodo a causa delle problematiche causate dall’emergenza Coronavirus. Va detto che sono state prospettate diverse soluzioni a chi sceglieva quella zona per la vendita itinerante e nel rispetto della norma che impone di lasciare l’area occupata trascorsa un’ora dall’inizio dell’occupazione e con il successivo obbligo di spostarsi dal luogo precedente di almeno cinquecento metri. Tutto ciò non è avvenuto ed è stato riscontrato che il commercio itinerante veniva invece svolto in modo continuativo.

Più volte l’amministrazione comunale, tramite l’assessore Giuseppe Mottola, si è interessata al problema chiedendo di occupare il parcheggio di Piazza del Papa, ma è stato rilevato dalla polizia municipale che gli ambulanti, nonostante i continui inviti, si posizionavano sempre nei pressi della rotatoria e del marciapiede dove per regolamento, articolo 11 “Commercio su aree pubbliche” delibera 7/2014, non può avvenire la vendita a tutela della viabilità e dei pedoni. Inoltre, nonostante l’area fosse già occupata, in alcune occasioni si è verificata la sosta affiancata da parte di altri ambulanti.

“Più volte – ha detto l’assessore Mottola – mi sono recato sul posto, gli ambulanti sono stati invitati al rispetto delle regole ma nonostante gli inviti, a seguito di numerose segnalazioni, siamo stati costretti a far intervenire i vigili che, putroppo, hanno dovuto elevare alcune sanzioni. Non c’è stato rispetto delle norme previste per il commercio itinerante e di quelle igienico-sanitarie, a volte sono stati lasciati a terra gli scarti nei luoghi di vendita. Gli ambulanti sono stati invitati a cambiare zona e a distribuirsi in altre aree della città e nelle aree mercatali al fine di evitare che si creasse un mercato parallelo”.

In mattinata l’assessore Mottola ha avuto un nuovo incontro con alcuni esponenti della categoria che si sono detti disponibili a trovare una soluzione nel rispetto delle regole vigenti.

Dal canto suo l’amministrazione comunale non ha nessuna intenzione di vessare il commercio itinerante e ha invitato gli ambulanti a raggiungere per la vendita anche i quartieri periferici di Colle Macchiuzzo e Difesa Garnde al fine di fornire alle zone in questione nuovi servizi.