Distrugge la vetrina di un negozio a colpi di mattone ma il furto fallisce

L’allarme mette in fuga il 32enne molisano che scappa in bici. Individuato tra i vicoli di Pescara vecchia è stato denunciato dalla Polizia

Voleva distruggere la vetrina di un negozio di calzature a colpi di mattone. Purtroppo per lui, un 32enne molisano da tempo residente a Pescara, il tentativo di furto è finito con una denuncia.

L’episodio ai danni di un’attività commercialle in zona Porta Nuova, nella città abruzzese.

Il responsabile è stato subito individuato dalla polizia, fermato e denunciato. L’accusa è di tentato furto aggravato. L’uomo, alla fine, dopo aver distrutto con un mattone la vetrina dell’attività, il negozio di calzature Masi di via D’Annunzio, non è riuscito a prendere nulla. Solo danni ingenti. Non è riuscito a mettere a segno il colpo perché è suonato l’allarme e perché i proprietari, che abitano al piano di sopra, si sono accorti e hanno allertato la polizia.

All’arrivo degli agenti della squadra volante, il 32enne, che ha qualche precedente di polizia, si era già allontanato. Una fuga la sua, però molto breve. Dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza dell’attività e di quelle vicine, i poliziotti hanno infatti subito capito di chi si trattasse.
Hanno iniziato a cercarlo e dopo un po’ l’hanno individuato a Pescara vecchia. Girava per le stradine in sella a una bicicletta. E’ stato bloccato e portato in Questura.

Ed ora sono in corso indagini per capire se sia sempre lui l’autore di altre spaccate avvenute in zona. Particolarmente tartassati i negozi di viale Marconi dai bar, alle pizzerie, alle cartolerie e persino le lavanderie.