Discoteche, il divieto scade il 31 gennaio: il governo lavora alla riapertura

All’inizio della prossima settimana il sottosegretario alla Salute, Costa, porrà il tema all’attenzione del ministro Speranza

di Antonio Di Monaco

“Già dall’inizio della prossima settimana porrò al ministro il tema della riapertura delle discoteche, il cui divieto scade il prossimo 31 gennaio. Dobbiamo dare al settore una prospettiva per il futuro. Con questo trend, se confermato, ritengo ragionevole parlarne per provare a pianificare una ripartenza. Lo ha affermato il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa che è intervenuto anche su un altro dei provvedimenti in scadenza a fine mese, l’obbligo delle mascherine all’aperto in zona bianca: “Dimostrano di essere un ottimo strumento di protezione. Anche in questo caso valuteremo i dati per capire se occorrerà prolungare o meno questa scadenza”.

Per quanto concerne le discoteche, si parla di un comparto produttivo in cui 200mila persone sono a casa senza poter lavorare. Il sindacato di categoria, il Silb, lo scorso dicembre aveva definito “questo comportamento delittuoso nei confronti del nostro settore”. Il ministro Speranza, dal canto suo, aveva asserito che “il governo ha fatto una scelta, anche questa all’unanimità, di sospendere fino al 31 gennaio le attività di discoteche, sale da ballo e affini, per ridurre le occasioni potenziali di contagio”.