Demenza e Alzheimer, successo per la settimana formativa con gli esperti

La formazione continua al centro del lavoro di un operatore specializzato ma anche la necessità, per tutti coloro che si confrontano con un’equipe multidisciplinare, di saper entrare in sintonia con il paziente rispettando la sua dignità di persona.
Riuscita alla casa di riposo di Montefalcone nel Sannio la settimana formativa dedicata all’ampio tema della demenza e delle patologie neurologiche con un approfondimento dedicato al morbo di Alzheimer e alla disfagia, ovvero la difficoltà a deglutire.
Incontri, riflessioni, esperienze pratiche, laboratori ma, soprattutto, la consapevolezza di condividere un intervento che coinvolge diverse professionalità e competenze.
A coordinare l’iniziativa, sostenuta e incoraggiata da Suor Vittoria, Superiora direttrice della casa di riposo, è stata Tania Ludmilla Agostini, infermiera responsabile del personale Oss. Obiettivo, quello di migliorare le conoscenze e di favorire anche strategie di inclusione sociale. Sono intervenuti, tra gli altri, Patrizia Pano, responsabile di una struttura socioassistenziale di Ripabottoni e la logopedista, Martina Fatica per offrire un quadro di nozioni ed esperienze a 360 gradi.
Significativo l’intervento di Mino Dentizzi, geriatra con una lunga e riconosciuta esperienza alle spalle nella sanità pubblica, che ha spaziato il suo contributo dai servizi alle attività da realizzare al fine di un miglioramento complessivo del benessere individuale e collettivo. Con emozione e consapevolezza, il dottor Dentizzi ha ripercorso anni di lavoro appassionato dedicati alle persone con demenza e altre patologie della terza età e all’evoluzione delle terapie e degli strumenti disponibili rinnovando sempre un impegno finalizzato al miglioramento della qualità della vita delle persone con un focus dedicato al morbo di Alzheimer e alla gestione della patologia per chi ne è affetto e per chi se ne prende cura, dalla famiglia agli operatori sociosanitari.
Per offrire un supporto alle attività formative è stata predisposta anche una utile ed efficace dispensa, a cura dell’infermiera Agostini, realizzata in collaborazione con gli esperti intervenuti e dal titolo “Laboriosa… mente…. ti conosco di più”.
L’evento formativo è stato preceduto da un corso di Blsd (Basic Life Support Defibrillation) a cura dell’istruttrice, Teresa Di Ielsi e dell’infermiere Daniele Colucci.
La responsabile ha ringraziato Suor Vittoria, Superiora direttrice della casa di riposo per aver creduto nel progetto proposto e tutti i professionisti intervenuti rinnovando un impegno condiviso per tenere alta l’attenzione su temi significativi.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com